Val Badia -Cadore 2015

Visite, itinerari e sentieri con base a San Vigilio di Marebbe (BZ)

5 settembre 2015, prima notte trascorsa a S. Vigilio di Marebbe (1201 m): la mia stazione portatile fuori in balcone ha registrato una temperatura min della notte di 9,0° con una UR max di 98%. La pioggia ci costringe a modificare i nostri programmi per cui andiamo a visitare Brunico e il suo castello. Al ritorno leggiamo che la massima è stata di 12,0°

6 settembre. Dopo il maltempo l'aria in montagna si fa più fredda, anche qui in paese. All'Hotel Corona la temperatura min mattutina è stata di 2,0°. Oggi in programma c'è un'escursione sul Plan de Corones (2275 m) dopo aver raggiunto Passo Furcia (1759 m) in autobus. Al ritorno in albergo leggo che la temperatura max a S. Vigilio è stata di circa 17 gradi con una umidità min del 34%.

Il 7 settembre un lungo giro ci porta al rifugio Pederù e al Lago Verde. In albergo il caratteristico balcone offre già in questa stagione una protezione/schermatura per la stazione meteo portatile comportandosi quasi come una capannina. Sì è così potuto registrare una temperatura minima notturna (come in foto) di ben -0,4°C con UR max dell'89%. Nel pomeriggio invece si è assistito ad una notevole risalita fino a toccare i 17,9°C di massima con UR min di appena il 29%.

8 settembre. A San Vigilio la temperatura minima del mattino è ancora rigida anche se un po' meno del giorno prima: 0,3° con UR max del 95%. Approfittando del trasferimento in Cadore e del tempo buono e passando per la Val Pusteria decidiamo di andare a vedere il Lago di Braies. Da qui attraverso la Val di Landro, deviando per Misurina, raggiungiamo nel tardo pomeriggio Borca di Cadore (942 m). 

Itinerari ed escursioni d'alta quota da Borca di Cadore (BL)

Il Veneto ci accoglie con un clima più mite ed anche più asciutto. Il 9 settembre registriamo infatti una minima di 9,7° con UR max del 66%. Raggiunto però il passo Falzarego la funivia ci porta in quota al Lagazuoi e da qui raggiungiamo l'omonimo lago attraverso il sentiero n° 20 dell'Alta Via delle Dolomiti. Qui facciamo sosta per consumare il pranzo al sacco. La nostra stazione portatile alle 14.45 segna 9,5° e umidità del 42%

Il mattino della partenza per il viaggio di ritorno il tempo è ormai cambiato e fa decisamente più freddo. La mia stazione portatile ha registrato una minima notturna di 8,1° con UR max di 82%.

Il Monte Antelao che sovrasta Borca di Cadore con i suoi 3263 m è avvolto nelle nubi. Resta il rammarico di non aver potuto percorrere i suoi sentieri a causa delle frane occorse l'8 luglio, una delle quali aveva interrotto anche la statale Alemagna